rss

Del perché i bagagli viaggiano da soli

13 settembre 2007


Succede.

Succede che in vacanza si incontri una coppia di anziani signori che, prima di partire, mettono le medicine indispensabili in valigia e imbarcano i bagagli, salvo poi volare da Milano a Chicago e da Chicago a Salt Lake City e scoprire che sulle valigie, invece di scrivere SLC il checkinista aveva scritto SL e le tanto care valigie sono finite a Saint Louis… e lì sono rimaste per tutta la vacanza.

Succede anche che certi call center di certe compagnie aeree siano in India, per cui si sia costretti, come i signori di cui sopra, a chiamare fin laggiù per chiedere notizia su valigie che di là non sono neanche mai passate (e che ne sanno, quindi???)

Succede, poi, che un amico che ho visto al rientro mi dica che le sue valigie addirittura non hanno mai lasciato Malpensa… dopo 15 giorni in cui lui si era già girato tutta la Spagna in mutande, la compagnia aerea lo chiama e gli chiede "Gliele mandiamo a Barcellona?" e lui… "No per carità, parto domani, mandatemele a casa"…

Avrei piacere che un giorno l’amico Ominoisterico dedicasse un post alle procedure di imbarco bagagli, alle etichette e al perché certe valigie non partono mai e altre non arrivano mai… e magari lasciasse anche un commento con queste preziose info in questo post.

Nel frattempo, caro Omino, ti informo che sei ancora in ritardo con l’aggiornamento del blog :-D

  • Delicious
  • Facebook
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Twitter

4 commenti

  1. 13 settembre, 2007 at 14:59

    Informerò il solito ritardatario Omino delle tue richieste ^_^…sono sicura che sarà felice di svelarvi tutti i segreti del magico mondo aeroportuale!!

    Baci ^_-

  2. 13 settembre, 2007 at 15:00

    Ops…ero loggata con un’altro nome…come avrai capito sono Concypolla!!^_^

  3. 16 settembre, 2007 at 09:07

    Faccio bene io che non prendo mai l’aereo?

    Io il tuo blog lo visito volentieri.

    Biona domenica

  4. 16 settembre, 2007 at 15:24

    CETTA/CONCY: attendo lumi… quanto prima :-)

    NONNOLELE: ma no… basterebbe un bagaglio a mano leggero e una ricca carta di credito, per comprare sul posto tutto quello che ti serve, per poi spedirlo a casa, senza doverlo imbarcare su un volo :-)

Commenta