rss

Il buco non si affloscia…

5 luglio 2008


Dopo l’esperimento disastroso con la torta liofilizzata, l’amico Stewie, chef provetto, mi ha consigliato di fare una torta vera, seguendo questa ricetta:

Ingredienti:
- 1 yogurt magro da 125 gr

- 3 barattoli di farina (x dosare usare il vasetto dello yogurt)
- 2 barattoli di zucchero
- mezzo barattolo di olio di semi
- 1 busta di vanillina
- 3 uova intere
- 1 bustina di lievito
Amalgamare il tutto (anche nel mixer). Infornare x 20 minuti a 180°C
E, con spirito, ha aggiunto: SI CONSIGLIA VIVAMENTE DI USARE INGREDIENTI NON SCADUTI.

Oggi, per distrarmi, mi sono cimentata nell’esecuzione e prima di togliere la torta dal forno ho chiamato "Casa Stewie" per sapere se, scaduti i 20 minuti, potevo togliere subito la torta, o se dovevo lasciarla un po’ al caldo, per scongiurare il suo sgonfiamento.
Mi risponde l’amica Balù, compagna di Stewie, quella che non sa distinguere tra zucchero e sale, che mi conferma: "Tranquilla… puoi toglierla immediatamente".
Detto, fatto.
Appena appoggiata sul ripiano della cucina, la torta si sgonfia al centro.
"Passami subito lo chef!", le urlo
"Pronto, Stewie… guarda, si è sgonfiata la torta al centro perché tua moglie mi ha detto di toglierla subito!"
"Ma io la tolgo subito… hai messo il lievito???"
"Certo, che ho messo il lievito… però la parte centrale si è afflosciata lo stesso"
"mmmm… sarà che io la faccio con il buco… forse è per quello che la mia al centro non si sgonfia!"

Grazie!

  • Delicious
  • Facebook
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Twitter

19 commenti

  1. 5 luglio, 2008 at 18:32

    hehehehe metodo super efficacie !!!!

    con la tortiera con il buco, le fette vengono della dimensione giusta per “tocciarle” nella tazza di caffèlatte !!!!

  2. 5 luglio, 2008 at 19:07

    dovevi lasciarla nel forno. :) non ti preoccuapre sbagliando si impara, io una volta ho fatto una torta con impronta digitale…di tutta la mano :) un’altra volta si è aperto il fondo della tortiera mentre stavo per informare, non ti dico le urla di mia mamma :D

    baci

  3. 5 luglio, 2008 at 19:31

    Massì, alla fin fine l’importante è che fosse buona! ^_^

  4. 5 luglio, 2008 at 20:05

    é buona? una fettina per me?

    pero’ simpatico il tuo amico chef!!!!

  5. 5 luglio, 2008 at 21:16

    ma che ti importa l’importante è che sia buona ;-)

  6. 5 luglio, 2008 at 23:24

    Buco o non buco, l’importante è che la torta sia buona.

    Buona domenica.

  7. 6 luglio, 2008 at 10:35

    rido … questa ricetta è quella che uso per il mio mitico ciambellone !!! diciamo che con gli anni l’ho rivisitata e corretta in diversi punti … cmq è vero se non la si fa nello stampo del ciambellone, tende ad afflosciarsi al centro … io rimedia all’inconveniente facendo una macedonia di frutta colorata e yogurt, lavorato con un cucchiaio di zucchero e uno di maraschino … taglia la torta a metà farciscila con la crema ottenuta e una volta ricomposta adagia nell’incavo centrale la restante farcitura … un successo strepitoso …

    buona domanica

    billa

  8. 6 luglio, 2008 at 10:54

    LOCATAIRE: tu mi superi, però… :-D

    SEFOSSIFOCO: buonissima, davvero

    ALLEG: quando passi di qui?

    PENSATAADDOSSO: buonissima

    NONNOLELE: era buonabuona… buona domenica anche a te

    BILLA: suona buonissima con questa variante… terrò presente. Buona domenica anche a te.

  9. 6 luglio, 2008 at 13:53

    si si ma ora sono bravina, provare per credere quando vuoi passare di qui fai un fischio! :)

  10. 6 luglio, 2008 at 15:42

    LOCATAIRE: tempo di risolvere un “problemino” e ci puoi contare… nel mentre ho fatto due torte salate al formaggio, 4 budini al pistacchio e fra un po’ mi accingo a fare la crema al latte di cocco con pesche fresche… per cui se vuoi passare tu… :-)

  11. 6 luglio, 2008 at 17:42

    Ecco, tu cucini cucini e poi non inviti!! Io sono 2 settimane che sto senza i miei e vivo di pizze surgelate (che in cucina sono brava, ma sono troppo pigra ultimamente per fare anche un uovo fritto!), potevi almeno mandarmi una fettina di torta salata tramite piccione viaggiatore!! XD

  12. 6 luglio, 2008 at 18:27

    SEFOSSIFOCO: dai… sono in fase di sperimentazione, appena avrò la certezza che i miei manicaretti non mandano nessuno all’ospedale, mi farò perdonare per il mancato invito ;-)

  13. 7 luglio, 2008 at 09:36

    wow anche io faccio spesso questa torta!!!!

    Non pensavo fosse “famosa”!

    Io però quando si raffredda, la taglio a metà e ci metto uno strato di crema pasticcera e poi la metto in frigo!

    Ottima, bella fresca!

    E poi per variare, puoi usare gli yogurt alla frutta e decorarla. Tipo yogurt (ah rigorosamente vellutati, non quelli con i pezzetti) alla fragola, e sopra a fine cottura prima di metterla in frigor ci metti le fragole e una spolverata di zucchero a velo…..

    prova e mi dirai!!!!

    ^__^

  14. utente anonimo

    7 luglio, 2008 at 11:41

    fatto la prova dello stecco? quella in genere non sbaglia mai…ma non va quasi mai fatta prima dei 30 min circa.

    E.B.

  15. 7 luglio, 2008 at 12:58

    GUADY: meraviglia… adoro la crema pasticcera… proverò… e proverò anche le varianti alla frutta ;-)

    EB: secondo te faccio la prova dello stecco a 30 minuti in una torta che deve stare in forno 20 minuti???

  16. utente anonimo

    7 luglio, 2008 at 14:00

    Ricordiamo anche, parole di Stewie, che il tempo di cottura dipende anche se il forno lo si mette statico (quindi tradizionale) o ventilato (spesso il tempo si riduce se non addirittura dimezza rispetto allo statico).

    BaLù

  17. utente anonimo

    7 luglio, 2008 at 14:50

    appunto! è che forse la torta doveva restare in forno un po’ di più ;-) …se cotta bene non si sgonfia!

    E.B.

  18. 7 luglio, 2008 at 22:35

    Alla mattina non si sà come si tagliano le fette, xchè gli occhi sono sempre semichiusi !!!!!!

    E poi le torte non si amalgamano nel mixer !!!!! Si usa il cucchiaio di legno e la terrina !!!!!! Il mixer scalda il composto e non và bene.

    Quindi nella ricetta aggiungi sempre “olio di gomito” !!!!! hehehehe

  19. 7 luglio, 2008 at 23:26

    STEWIE: non cambiare le carte in tavola… mi hai suggerito tu “ANCHE NEL MIXER”… e poi era buona…

Commenta